TORNA ALLA PAGINA INIZIALE
CENTRO STUDI GALILEO

 

Facebook Segui il Patentino e la Certificazione d'Azienda su Facebook
Twitter Icon Segui il Patentino e la certificazione d'Azienda  su Twitter
Guardaci sul Canale Centro Studi Galileo

clicca qui per informazioni o per iscrizioni
PATENTINO FRIGORISTI  
clicca qui per ottenere la CERTIFICAZIONE D'AZIENDA

clicca qui per prendere visione delle domande più frequenti su:
Patentino Italiano Frigoristi PIF e Certificazione d'Azienda


Il termine di conseguimento del patentino frigoristi
e di certificazione dell'azienda (due procedimenti distinti)
era dicembre 2013
**** è bene ottemperare tempestivamente agli obblighi
di legge per non incorrere in sanzioni ****

 

ULTIME NOVITA' SUL
PATENTINO FRIGORISTI E LA
CERTIFICAZIONE D'AZIENDA
IN TEMPO REALE


cliccare sull'immagine

 aggiornamenti sulle normative
(3 Mb tempo apertura circa 10 sec)
 
(16 DICEMBRE 2014)
 
Uscita la guida AREA sulla regolamentazione F-Gas.
Clicca qui per saperne di più e scaricarla
 
(13 NOVEMBRE 2014)
VENDITA ACQUISTO GAS REFRIGERANTI: RISPOSTA DEL MINISTERO DELL'AMBIENTE A QUESITO ATF
 

In relazione ad un quesito dell'ATF al Ministero dell'Ambiente sulle corrette modalità a cui ottemperare per l'acquisto e per la vendita dei gas refrigeranti fluorurati (HFC), tematica che suscita alcune perplessità e/o dubbi interpretativi da parte dei diversi operatori del settore (distributori gas refrigeranti, rivenditori di componentistica, installatori e frigoristi), riportiamo la risposta del Ministero:

"La Commissione ha confermato che gli F-gas possono essere venduti sia alle persone che alle imprese per le quali è previsto un obbligo di certificazione/attestazione a norma dell'articolo 10. Resta fermo che per lo svolgimento di attività per le quali non è previsto nessun obbligo di certificazione/attestazione, gli F-gas possono essere venduti liberamente."

Leggi l'articolo

 
(30 OTTOBRE 2014)
 
Importante: Ricordiamo che la nuova Reg. Europea FGas di maggio 2014 (più sotto riportata) e decorrente dal 1/1/2015, stabilisce chi può acquistare gas refrigeranti fluorurati.
 

Dal 1/1/2015 per acquistare il gas è obbligatorio presentare la certificazione aziendale, la cui copia deve essere tenuta (o archiviata otticamente) per eventuali successivi controlli da parte delle autorità competenti.
Quindi, nel caso le aziende utilizzatrici non si fossero dotate della certificazione d'impresa, queste non potranno acquistare direttamente il gas, che dovrà essere necessariamente reperito tramite il manutentore in possesso di regolare certificazione.
Il manutentore ovviamente, oltre alla certificazione d'impresa (necessaria per acquistare gli F-Gas) dovrà operare sugli impianti contenenti gas fluorurati solo con personale dotato di regolare patentino (della categoria confacente all'impianto sul quale opera).

 
(24 SETTEMBRE 2014)
 
IL CSG CERTIFICA IN MONTENEGRO 7 TECNICI DI CROAZIA, MONTENEGRO, MACEDONIA, ALBANIA, BOSNIA ERZEGOVINA, SERBIA, ROMANIA, TURCHIA
 
24 SETTEMBRE 2014 - Importante appuntamento tenutosi a Podgorica (Montenegro) dove Centro Studi Galileo ha certificato, su richiesta delle Nazione Unite, 7 tecnici dei paesi balcanici, secondo lo schema di certificazione europeo per l'utilizzo dei gas refrigeranti attraverso l'ottenimento del Patentino Italiano Frigoristi PIF.
 
(20 GIUGNO 2014)
il csg certifica in rwanda 11 tecnici degli stati africani
13 GIUGNO 2014 - Importante appuntamento tenutosi a Kigali (Rwanda) dove Centro Studi Galileo ha certificato, su richiesta delle Nazione Unite, 11 tecnici africani di diverse nazionalità, secondo lo schema di certificazione europeo per l'utilizzo dei gas refrigeranti attraverso l'ottenimento del Patentino Italiano Frigoristi PIF.  Clicca qui per maggiori dettagli.

(21 MAGGIO 2014)

Appena uscita sulla gazzetta ufficiale dell'Unione Europea L.150/19 del 20.5.2014 la nuova Regolamentazione 517/2014 del 16 aprile 2014 sui gas fluorurati a effetto serra, che abroga il Regolamento (CE) n. 842/2006.  Il Regolamento entra in vigore il 9 giugno 2014 e si applica a decorrere dal 1° gennaio 2015.

Porterà ad un cambiamento radicale nella refrigerazione e condizionamento per

- l'eliminazione graduale degli HFC (R134a, R410, R404, R507.... ), clicca qui sotto per i dettagli.

- la nuova soglia 5 ton eq CO2 per i registri di apparecchiature e molto altro....

Ulteriori informazioni nella rivista mensile per il Tecnico del Freddo Industria&Formazione.

Regolamento (UE) n. 517/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014, sui gas fluorurati a effetto serra e che abroga il regolamento (CE) n. 842/2006 ( 1 )



(29 APRILE 2014)
 
Sole 24 ore-Radio 24: intervista sul futuro della refrigerazione

Smart city, la città intelligente: Trasmissione del 29 aprile 2014
Intervista sul futuro della refrigerazione, importanza per il produttore di impianti,
per il tecnico del freddo e per il consumatore.
Clicca qui
per ascoltarla



(14 APRILE 2014)
 
Il consiglio dell'Unione Europea così come già pure il Parlamento Europeo
votano la nuova regolamentazione europea sui gas fluorurati:
Ecco il testo:
http://ec.europa.eu/clima/policies/f-gas/legislation/docs/fluorinated_greenhouse_gases_en.pdf
in sintesi:

-         Divieto dell’uso dei refrigeranti con GWP maggiore di 2500 per la manutenzione dal 2020

-         Eliminazione dell’uso degli HFC con elevato GWP in diversi impianti (domestico, commerciale, refrigerazione industriale centralizzato, split);

-         Modifica della soglia di obbligatorietà delle visite periodiche e della compilazione del libretto di impianto a 5 ton eq di CO2 (invece che a 3 kg), vedi tabella nella pagina a fianco con la conversione per  i Tecnici del Freddo

-         Inclusione degli impianti su camion e container sia delle visite periodiche sia dei libretti, ovviamente includendo la formazione e la certificazione degli stessi

-         Formazione e certificazione devono includere le tecnologie alternative all’uso degli HFC, quindi l’uso dei refrigeranti alternativi come idrocarburi, ammoniaca, anidride carbonica e HFO per dire i più comuni e i più conosciuti

Refrigerante

GWP

5 ton equiv di  CO2 (kg)

Visite periodiche ogni anno

50 ton equiv di  CO2 (kg)

Visite periodiche ogni 6 mesi

500 ton equiv di  CO2 (kg)

Visite periodiche ogni 3 mesi

R32

675

>7.4

>74

>740.7

R134a

1430

>3.5

>34.96

>349.6

R245fa

1030

>4.85

>48.5

>485

R404a

3922

>1.27*

>12.7

>127

R407A

2107

>2.37*

>23.7

>237

R407C

1774

>2.8*

>28

>281.8

R407F

1850

>2.7*

>27

>270

R410A

2088

>2.39*

>23.9

>239

R422D

2729

>1.8*

>18.3

>183

R437A

2550

>1.96*

>19.6

>196

R507A

3985

>1.25*

>12.5

>125

R1234yf

4

>1,250

>12,500

>125,000

R1234ze

7

>714

>7,142.8

>71,428


(18 DICEMBRE 2013)

Trovato l'accordo sulla revisione della Regolamentazione F-gas
Riduzione dell'uso degli HFC nei prossimi anni
trovato compromesso tra Parlamento Europeo e Consiglio dell’Unione Europea sulla Regolamentazione F-gas, dal prossimo anno la riduzione graduale degli HFC in tutta Europa (clicca qui per i dettagli)


(30 SETTEMBRE 2013)

REGOLAMENTI GAS FLUORURATI
Pubblicate le revisioni dei Regolamenti Tecnici RT-29 e RT-30
PIU' SEMPLICE LA CERTIFICAZIONE DELLE AZIENDE -
CONTATTATE IL CSG AL TEL. 0142452403


Maggiori dettagli cliccando qui:
http://www.accredia.it/news_detail.jsp?ID_NEWS=1332&areaNews=24&GTemplate=newsletter_mailing.jsp


(12 GIUGNO 2013)

da informazioni fgas.it

Registro Telematico: dopo la scadenza

Il registro telematico nazionale delle persone e delle imprese certificate rimane pienamente attivo anche dopo la scadenza del termine dell’11 giugno per consentire ad imprese e persone di iscriversi secondo le medesime modalità in vigore prima della scadenza.
Dopo la scadenza, persone e imprese che si iscrivono per le attività disciplinate dai regolamenti 303/2008 e 304/2008 non potranno però più richiedere il certificato provvisorio.
Pertanto non potranno esercitare le attività rientranti nell’ambito di applicazione del DPR 43/2012, prima di aver ottenuto il certificato rilasciato dagli organismi di certificazione.



(16 MAGGIO 2013)

Pubblicazione della Dichiarazione di cui all’articolo 16, comma 1, del D.P.R. n. 43/2012

A seguito dell’annuncio in Gazzetta Ufficiale n. 111 del 14/05/2013, è disponibile il formato della dichiarazione contenente le informazioni riguardanti le quantità di emissioni in atmosfera di gas fluorurati di cui all’articolo 16, comma 1, del D.P.R. n. 43/2012.

La dichiarazione dovrà essere trasmessa ad ISPRA entro il 31 maggio di ogni anno tramite il formato elettronico, accessibile al seguente link: www.sinanet.isprambiente.it/it/fgas

Per la dichiarazione 2013 devono essere comunicate le informazioni di cui alle sezioni 1, 2 e 3 della dichiarazione.

Informazioni vanno chieste all'indirizzo dichiarazionefgas@isprambiente.it

Formato dichiarazione[dichiarazione_art16_dpr_27012012_43.pdf   88,43kB]


(12 APRILE 2013)

LATEST NEWS - IMPORTANTE NOTIZIA ULTIMA ORA:

IMPORTANTE:
Proroga all'avvio dell'operatività del Registro FGAS
L'avvio dell'operatività del Registro Telematico FGAS è differito di 60 giorni.

Il Decreto del Ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare del 12 apr
...ile stabilisce che l'avvio dell'operatività del Registro telematico delle persone e delle imprese certificate, che il decreto del 31 gennaio 2013 aveva fissato al 12 aprile 2013, è differito di 60 giorni.

Decreto 12 aprile 2013
http://www.fgas.it/Download/216/decreto%20direttoriale%2012%20aprile%202013.pdf


(11 APRILE 2013)

Registro Gas fluorurati: AGGIORNAMENTO IMPORTANTE per iscrizioni inerenti ai Regolamenti CE 303/2008 e CE 304/2008

In vista dell’approssimarsi del 12 aprile, termine per la presentazione della richiesta di certificato provvisorio da parte di persone e imprese che operano in attività di cui ai Regolamenti CE 303/2008 e 304/2008 (vedi di seguito il dettaglio), è pervenuta da Unioncamere la nota n. 8356 del 10.4.2013.

Per le iscrizioni delle imprese di cui ai Regolamenti CE 303/2008 e 304/2008, anche se non è ancora conclusa la pratica inerente alle persone utilizzate e quindi manca ancora  il relativo certificato (provvisorio o definitivo), onde rientrare nel termine del 12 aprile, è sufficiente che venga avviata tramite il sistema telematico la pratica di iscrizione dell’impresa entro le ore 23.59 del 12 aprile 2013. Naturalmente non sarà possibile completare l’istanza a causa della mancanza del certificato (provvisorio o definitivo) da parte delle persone che verranno utilizzate dall’azienda per la gestione dei gas fluorurati; ciò nonostante, il solo avvio dell’iscrizione consentirà di “tracciare, grazie alla marca temporale assicurata dalla firma digitale dell’utente, la data di avvio della pratica alla quale viene associato il rilascio di un apposito numero identificativo”.  Nel momento in cui la persona sarà in possesso del certificato provvisorio, potrà essere completata e trasmessa anche la richiesta di iscrizione relativa all’impresa.

UNIONCAMERE


(28 MARZO 2013)

Il D.Lgs. n. 26/2013 individua le sanzioni per la violazione degli obblighi in materia di:

a)  contenimento delle perdite di gas fluorurati (articolo 3);
b)  recupero di gas fluorurati (articolo 4);
c)  certificazione delle imprese (articolo 5);
d)  trasmissione delle informazioni (articolo 6);
e)  etichettatura dei prodotti e delle apparecchiature (articolo 7);
f )  divieti d’uso (articolo 8);
g)  immissione in commercio (articolo 9);
h)  iscrizione al Registro (articolo 10).

 


(12 FEBBRAO 2013)

E' partito il Registro Telematico per i Patentino Frigoristi!!

L'iscrizione deve essere fatta entro 60 giorni dalla data di pubblicazione.
chi si iscrive entro 60 giorni può richiedere il certificato provvisorio che consente di operare per 180 giorni in attesa di conseguire la certificazione

dettagli vedi qui (Gazzetta Ufficiale)
dettagli vedi qui (sito F-Gas)


(12FEBBRAIO 2013)

Nuovo schema di Libretto/Registro delle apparecchiature approvato dal Ministero dell'Ambiente
clicca qui (fondo pagina)

Sede corsi in Tutta Italia



(4 FEBBRAIO 2013)

Il Decreto Sanzioni è uscito! Il Consiglio dei Ministri lo ha approvato il 31 gennaio.
dettagli vedi qui


(12 GENNAIO 2013)

Tutte le Presentazioni del Convegno su Casale Capitale del Freddo e Ultime Novità sui Patentini Frigoristi 30 Novembre.
dettagli vedi qui


(12 OTTOBRE 2012)

Uscita la bozza del decreto Sanzioni per chi non ha il Patentino Frigoristi
(quando uscirà il registro)
dettagli vedi qui


(11 OTTOBRE 2012)

Le Confederazioni Artigiani denunciano al Ministro Clini i tempi stretti del Patentino
dettagli vedi qui

(8 OTTOBRE 2012)

Realizzato il primo Patentino Italiano Frigoristi PIF a Casale Monferrato
dettagli vedi: cliccare qui

(2 AGOSTO 2012)
 
Definiti i diritti di segreteria per la presentazione delle pratiche al Registro telematico nazionale dei Gas Fluorurati,

Certificazione delle Persone: Iscrizioni € 13,00 modalità telematica

 Riconoscimento certificati rilasciati all'estero € 15,00

tutto il resto su: cliccare qui


(LUGLIO 2012)
 

Portale Camerale FGas

http://fgas.ecocamere.it/


(GIUGNO 2012)

Portale delle camere di commercio

Gas Fluorurati - Registro Nazionale

http://www.fgas.it/


(7 MAGGIO 2012)

Clicca qui per scaricare questo e gli altri regolamenti tecnici ACCREDIA: Organismi di certificazione di Prodotto/Servizio delle imprese che erogano servizi di installazione, manutenzione e riparazione: RT-29 "Prescrizioni per l'accreditamento di Organismi operanti le certificazioni dei servizi di installazione, manutenzione o riparazione di apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento d'aria e pompe di calore contenenti taluni gas fluorurati ad effetto serra, in base alle disposizioni del Regolamento (CE) n. 303/2008 e installazione, manutenzione o riparazione di impianti fissi di protezione antincendio e di estintori contenenti taluni gas fluorurati ad effetto serra, in base alle disposizioni del Regolamento (CE) n. 304/2008";


(2 MAGGIO 2012)

Il 26 aprile la Commissaria europea responsabile per il clima, Connie Hedegaard, ha inviato un parere motivato ad Italia e Malta, chiedendo di adottare provvedimenti per garantire il pieno rispetto del regolamento UE su taluni gas fluorurati ad effetto serra. In mancanza di una risposta soddisfacente, entro due mesi, la Commissione potrebbe portare l'Italia davanti alla Corte di Giustizia dell'UE. Il Centro Studi Galileo può affermare che, grazie alle circa 500 certificazioni del personale, che utilizza tali gas, rilasciate nell'ultimo anno in collaborazione con Business Edge UK, ha permesso già ad un discreto numero di persone di soddisfare i requisiti e possedere le competenze per la manipolazione e la riduzione delle emissioni di HFC. E' stato perciò fornito un contributo importante all'Italia nel percorso di  implementazione.
Per maggiori dettagli sulle possibili sanzioni EU cliccare qui


(20 APRILE 2012)

Uscito il decreto sulla gazzetta ufficiale DPR n.43 del 27 gennaio 2012
 
parte ora l'iter di implementazione e di certificazione di tutti i tecnici del freddo in tutta Italia (previsione 3-6 mesi)
clicca qui per il decreto definitivo
Vedi qui a pagina 3-4 la sintesi commentata (caricamento10 Mb) http://bit.ly/IuhFqf


(20 MARZO 2012)

Il Presidente della Repubblica ha firmato il decreto il 27 gennaio 2012
clicca qui per vedere la notizia    http://bit.ly/DPRHFC  attendiamo la pubblicazione in gazzetta

(20 FEBBRAIO 2012)

Uscito il decreto Patentino Frigoristi sul sito del governo
vedi al link sotto il dettaglio dal sito del governo con anche la lettera di relazione illustrativa del decreto stesso
attendiamo la pubblicazione  in Gazzetta Ufficiale


(9 FEBBRAIO 2012 aggiornato 20 aprile)

Prendi visione cliccando qui dello schema del decreto (clicca qui)


(28 DICEMBRE 2011)

Sintesi commentata del decreto

altri dettagli nella parte riservata ai soli soci ATF www.associazioneATF.org

Tempi di implementazione

1) Accredia (ex-Sincert) organismo unico di accreditamento ha 60 giorni dall'uscita in Gazzetta Ufficiale del decreto per comunicare al Ministero dell'Ambiente gli schemi di accreditamento con cui gli enti di certificazione potranno richiedere l'accreditamento.

2) MinAmb entro 60 giorni li approva. Una volta che l'ente di certificazione ottiene l'accreditamento da Accredia viene designato da MinAmb che entro 60 giorni ne approva il tariffario.
Viene istituito presso il MinAMb un registro telematico di tutti gli organismi di certificazione, valutazione, elenco di tutte le persone e imprese certificate. Questo verrà gestito dalle Camera di Comemrcio

Da nostre stime probabilmente i Tecnici del Freddo potranno incominciare a essere esaminati con schema di certificazione italiano non prima di 3 mesi  e molto più probabilmente  6 mesi  dalla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. Comunque non si potranno iscrivere prima che il registro venga  istituito e gestito da rispettivamente MinAmb e CamCom.

Tempi di ottenimento

1.       I Tecnici del freddo e le imprese avranno 60 giorni dalla istituzione del registro per  iscriversi;

2.       C'è la possibilità di avere un certificato provvisorio della durata di 6 mesi

Destinatari:

Le persone che svolgono sugli impianti di refrigerazione, condizionamento e pompe di calore contenenti gas fluorurati  le operazioni di:

  • ·         Controllo perdite (da 3 Kg o 6 Kg se ermeticamente sigillati)

  • ·         Recupero gas

  • ·         Installazione

  • ·         Manutenzione e riparazione

e le imprese dello stesso settore che fanno

installazione, manutenzione e riparazione su apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento d’aria, pompe di calore

Contenuti del decreto:

  • ·         I tecnici o le imprese che hanno ottenuto certificati rilasciati da altro stato membro possono iscriversi direttamente al registro presentando copia del certificato accompagnato da una  semplice traduzione giurata

  • ·         A partire dalla data di istituzione del registro, chiunque intenda svolgere le attività deve preventivamente iscriversi al registro e le iscrizioni vengono effettuate esclusivamente per via telematica

  • ·         Il personale tecnico frigorista per ottenere la certificazione deve effettuare una prova di esame teorica e pratica come da competenze e requisiti minimi da 303/08 consultabile  su www.associazioneATF.org

  • ·         L’impresa per ottenere la certificazione dimostra che  :

    o   impiega personale certificato in numero sufficiente da coprire il volume di attività previsto;

    o   il personale impiegato nelle attività per cui è richiesta la certificazione ha a disposizione gli strumenti e le procedure necessari per svolgerle.

  • ·          Validità della certificazione 10 anni

  • ·         Definizione di operatore (cioè quella persona responsabile dell’impianto contenente refrigerante HFC). L’operatore viene considerato sempre il proprietario dell’impianto qualora non abbia delegato ad una terza persona l’effettivo controllo sul funzionamento dello stesso


da governo.it
(16 DICEMBRE 2011)

Il Consiglio ha quindi approvato i seguenti provvedimenti:

su proposta del Ministro per gli affari europei, Moavero Milanesi, e del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, Clini:

- un decreto presidenziale che individua le modalità di attuazione del Regolamento europeo n.842/2006, in materia di riduzione dell’utilizzo di taluni gas fluorurati ad effetto serra, con riferimento alle autorità competenti ed alle procedure per la designazione degli organismi di certificazione e valutazione, nonché alle procedure per l’abbattimento dei rischi. Il Consiglio di Stato si è espresso favorevolmente sul provvedimento.


da zeroemission.tv
(17 DICEMBRE 2011)
Le novità, contenute in un decreto approvato oggi dal Consiglio dei ministri, riguardano principalmente i grandi impianti di condizionamento, refrigerazione e antincendio. Obbligo di certificazione per chi opera nel controllo di questa gamma di prodotti ad effetto serra
Nuove regole sull’uso fluorurati, anch’essi responsabili dell’effetto serra. Il Consiglio dei ministri ha approvato oggi un decreto che dà compimento anche in Italia a un regolamento europeo (numero 842 del 2006) su questi gas. Le novità riguardano principalmente i grandi impianti di condizionamento, refrigerazione e antincendio. Viene introdotto l’obbligo di certificazione per chi opera nel controllo di questa gamma di prodotti ad effetto serra.

Più nel dettaglio il decreto approvato oggi impone che tutti gli impianti che contengono più di 3 chili di fluorurati debbano essere accompagnati da un registro d'impianto in cui vanno riportati tutti gli eventi durante il funzionamento. Ogni anno i produttori e i grossisti di gas fluorurati (oltre una tonnellata l'anno) dovranno comunicare i dati. Il regolamento europeo stabilisce inoltre che ogni Stato membro istituisca un sistema nazionale di certificazione e attestazione per il personale e per le imprese che svolgono attività di controllo delle perdite e per il ricupero dei gas fluorurati a effetto serra da impianti come frigoriferi, condizionatori, pompe di calore, impianti antincendio. E’ prevista la certificazione e un esame per chi opera in questi segmenti di attività, nonché l’istituzione di un registro delle persone e delle imprese certificate. A questo scopo sarà definito un protocollo d'intesa tra il ministero dell'Ambiente e l'organismo di accreditamento “Accredia”. (f.n.)


clicca qui per iscriverti al
PATENTINO EUROPEO FRIGORISTI svolto con ente certificatore inglese
 



PATENTINO EUROPEO FRIGORISTI

ELENCO  CORSI

STRUTTURA ED ORGANIZZAZIONE CORSI

CARTINE