RISULTATI DEI 3 EVENTI IN
MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT 2012

                         

Sotto  il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero dell’Ambiente

LA QUALIFICA DELLA PERSONA CHE UTILIZZA 
GAS REFRIGERANTI NEL RISPETTO DELL’AMBIENTE
Particolari approfondimenti al XV Convegno Europeo
ed incontri formativi/informativi presso la Mostra Convegno Expocomfort di Milano
che si è tenuta dal 27 al 30 marzo

Importante qualifica che in questo periodo di crisi contribuisce alla crescita occupazionale

Nel dettaglio all’interno della MCE sono stati proposti:

Punto di incontro ATFPoint - Incontri Formativi sulle nuove tecnologie
nelle foto si può vedere

1)    l'ATFPoint con l'ispettore UK Kelvin Kelly e la delegazione dell'Associazione Turca nazionale delle industrie e dei Tecnici del Freddo

 
 2) alcune vedute della sala dove si sono svolte le lezioni degli incontri formativi in MCE tenuti dai rispettivi docenti del Centro Studi Galileo, delle industrie  e degli enti certificatori

3) sessione di esame del Patentino Europeo Frigoristi - PEF

 

La sessione di esame del Patentino Europeo Frigoristi si è svolta come sempre con la presenza dell’ente certificatore inglese e si è conclusa con successo, con la promozione di tutti gli allievi che si sono rivelati molto preparati, anche a detta dell’ente certificatore. Pure gli incontri formativi svolti dai nostri docenti ed esperti che si sono susseguiti nell’arco delle giornate del 27 e 29 marzo hanno riscosso notevole interesse e partecipazione. 

I RISULTATI DEL 15° CONVEGNO EUROPEO IN MCE SULLA
QUALIFICA DEL TECNICO CHE UTILIZZA I GAS REFRIGERANTI E NUOVE TECNOLOGIE:
leggere dopo le foto i risultati del convegno

 

      

         

Al convegno, al quale hanno assistito circa 200 persone, sono intervenuti relatori di primo piano del settore provenienti dall’industria, dal mondo accademico, dalle associazioni italiane ed europee, tra gli altri: International Institute of Refrigeration (IIR), United Nations (UNIDO e UNEP), Ministero dell'Ambiente, Air Conditioning and Refrigeration European Association (AREA), l’European Partnership for the Energy and the Environment (EPEE), Università di Padova, Politecnico di Torino, Politecnico di Milano, Università di Genova, , Associazione Provinciale dell'Artigianato di Bolzano.

Al termine si è svolta una Tavola Rotonda con le aziende e gli enti certificatori

Daikin - Bureau Veritas - IMQ - Rivoira - Honeywell - Carel – Testo.

Il VicePresidente Marco Buoni dell’Associazione europea dei Tecnici del Freddo AREA durante il convegno per quanto riguarda il Patentino Frigoristi ha ricordato che è recentemente uscito il decreto anche nel nostro Paese, l’Italia, che individua le modalità di attuazione del regolamento europeo 842/06, in materia di riduzione dell’utilizzo dei gas fluorurati a effetto serra, diffusissimi in tutti gli impianti del nostro settore, ma dannosi in quanto potenti gas serra. Il cosiddetto Patentino Frigoristi sarà pertanto obbligatorio, non appena sarà concluso l’iter legislativo, per poter lavorare su condizionatori, sistemi di refrigerazione, pompe di calore, contenenti i refrigeranti HFC (R134a, R404, R407c, R507, R410a etc.. ). Tale patentino risulterà inoltre come una vera e propria qualifica legata alla persona che anche nel momento di cambio attività potrà utilizzare per ricercare lavoro, soprattutto in questo periodo di crisi in cui si richiedono figure particolarmente professionali.

Nel lasso di tempo intercorrente fra l’uscita del decreto e la possibilità di proporre concretamente il Patentino italiano (nell’attesa cioè di svolgere l’esaminazione secondo lo schema italiano di certificazione per maneggiare i gas refrigeranti HFC che il Centro Studi Galileo realizzerà con gli enti certificatori italiani, appena questi saranno pronti presumibilmente tra 3 mesi), il Centro Studi Galileo propone fin d’ora il Patentino Europeo Frigoristi PEF che, in base all'articolo 14 del decreto, viene riconosciuto automaticamente in tutti gli altri stati membri, quindi anche in l’Italia.  Questo punto č importante perché chiunque abbia letto con attenzione il decreto (disponibile sul sito www.associazioneATF.org ) avrà notato che, una volta istituito il registro online e telematico, i tecnici avranno solamente 60 giorni di tempo per mettersi in regola, oppure dovranno richiedere il Certificato provvisorio con validità di 6 mesi. Soluzione a questi  tempi ristretti è fin d’ora portarsi avanti e ottenere il Patentino Europeo Frigoristi che giŕ da fine 2010 il CSG organizza in tutta Italia e che giŕ  500 tecnici del freddo per svariate ragioni hanno ottenuto presso le varie strutture attrezzate in tutta Italia.

Continua il VicePresidente AREA dicendo che in un recente incontro con la Commissione europea è stato preannunciato che una riduzione nell’uso dei gas refrigeranti HFC in tutta Europa è inevitabile e che quindi avverrà un graduale passaggio ai refrigeranti maggiormente “amici” dell’ambiente.

Però evidenzia ancora Marco Buoni che tali refrigeranti necessitano ancora di più di una particolare qualificazione dei tecnici che vengono ad utilizzarli in quanto pericolosi non all’ambiente ma invece per la salute degli operatori che vanno ad utilizzarli, in quanto infiammabili, tossici o con pressioni di funzionamento elevate.

Tutte le associazioni e la stessa Commissione sono quindi inclini ad un adeguamento della certificazione sugli HFC estendendola anche ai futuri refrigeranti impiegati.

Il relatore del XV Convegno Europeo Oskar Zorzi, Presidente dell’LVH-APA di Bolzano sezione Kälte- und Klimatechniker, e pure vicepresidente onorario dall’associazione ATF, ha parlato anche della sessione di esami del Patentino Europeo Frigoristi che ha avuto luogo presso l’LVH-APA di Bolzano nel mese di gennaio. La provincia autonoma di Bolzano, da sempre molto attenta ai problemi energetici e ambientali, per favorire i propri tecnici ha richiesto che tutti i suoi Tecnici del Freddo più sensibili a questi temi venissero certificati. Bolzano sin dai primi anni dello scorso decennio con lo schema KlimaHouse di risparmio energetico negli edifici è stato un precursore e capofila di questo movimento. Ora si aggiunge pure il risparmio energetico degli impianti controllati, installati e riparati solo da personale qualificato e competente in possesso del Patentino Frigoristi rilasciato da ente certificatore inglese durante la sessione di esame Centro Studi Galileo. Per cui il Sud Tirolo è la prima zona in Italia ad avere quasi tutti i propri tecnici giŕ in regola con le disposizioni italiane, disposizioni che in Europa, ed in particolare nella vicina Austria, erano giŕ attive da circa 4 anni e che impedivano loro di poter lavorare nel vicino stato confinante e legato anche per cultura e tradizioni.

Sempre riguardo al patentino particolare interesse è stato rilevato per il fatto che nel nostro Paese instaurando un registro telematico pubblico ciascun utente finale, dal singolo privato al grande utente, potrà verificare che la persona che sta installando la macchina, ad esempio split o grande chiller, sia competente ed in regola con la legge e che sappia compilare correttamente il libretto d’impianto, obbligatorio sulle macchine con più di 3 kg di refrigerante. Il refrigerante verrà venduto solamente a tecnici (imprese) in possesso di tale patentino. Inoltre le imprese dovranno possedere l’attrezzatura e le procedure corrette e indispensabili al loro lavoro. Le 2 particolarità (refrigerante solo a persona qualificata e registro telematico, che attualmente riguardano il decreto italiano verranno sicuramente anche estese in tutta Europa con la prossima revisione della regolamentazione europea.

E’ emerso inoltre che si stanno diffondendo sempre più i refrigeranti naturali a basso impatto ambientale.  I refrigeranti alternativi agli HFC non sono nuovi, sono infatti stati utilizzati per molti anni in passato e sono poi stati lasciati da parte a causa dei loro aspetti negativi di sicurezza. Ma questi refrigeranti sono ottimi nelle rispettive applicazioni. Per esempio l’ammoniaca nei grandi impianti, gli idrocarburi nei piccoli impianti domestici e commerciali, l’anidride carbonica nei sistemi a cascata. L’esperienza europea sull’eliminazione dei gas dannosi insegna che i nuovi refrigeranti alternativi e naturali, oltre ad essere a basso impatto ambientale, portano a importanti risultati dal punto di vista del risparmio energetico.

 

LE INNOVAZIONI TECNOLOGICHE NEL FREDDO E NEL CONDIZIONAMENTO
PER RISOLVERE I PROBLEMI ENERGETICI E AMBIENTALI
CON PARTICOLARE RIFERIMENTO A
 

  • NUOVO DECRETO SUI GAS REFRIGERANTI HFC: NUOVE PROSPETTIVE DI QUALIFICAZIONE A LIVELLO EUROPEO E ITALIANO DEI TECNICI DEL FREDDO - PATENTINO EUROPEO E ITALIANO FRIGORISTI – CERTIFICAZIONE TECNICI E AZIENDE

  • IL FUTURO DEI REFRIGERANTI E LO SVILUPPO DI NUOVI COMPONENTI E NUOVI IMPIANTI
    LA REVISIONE DELLA REGOLAMENTAZIONE EUROPEA 842/06 SUI GAS FLUORURATI

30 marzo 2012   ore  9,30 - 14,00

Mostra Convegno Expocomfort:
Sala Martini, Centro Congressi Stella Polare
clicca qui per raggiungere la Sala Martini

Programma:

Nuovi fluidi refrigeranti (ammoniaca, idrocarburi, CO2, HFO).
Il futuro dei gas refrigeranti naturali e a basso impatto ambientale.
Lo sviluppo di nuovi componenti e nuovi impianti in relazione ai problemi energetici e ambientali.
Energie rinnovabili nella refrigerazione e nel condizionamento, le pompe di calore.
Revisione della regolamentazione europea 842/06 sui gas refrigeranti fluorurati HFC: presentazione della posizione AREA in Europa.

Decreto Italiano e Europeo sui refrigeranti HFC (R134a-R410a-R407c..).
Patentino Italiano e Europeo Frigoristi.
Ispezioni periodiche - Controllo delle Perdite - Registro d’impianto.
Registro telematico del personale e delle aziende, refrigerante solo a personale qualificato


Presidenti e relatori:

Prof. Alberto Cavallini – Università di Padova
Prof. Ennio Macchi – Politecnico di Milano
Didier Coulomb – Istituto Internazionale del Freddo IIF
Prof. Marco Masoero – Politecnico di Torino
Marco Buoni – Vice Presidente AREA, Segretario ATF
Ezra Clark – United Nations Environment Programme UNEP

Riccardo Savigliano – United Nations Industrial Development Org. UNIDO
Andrea Voigt – President European Partnership for Energy and the Environment EPEE
Kelvin Kelly – Business Edge; Ing. Corradi - Univ. di Padova; Prof. Tagliafico - Univ. Genova; Prof. Panno - Univ. Palermo; Oskar Zorzi – APA - Associazione Provinciale dell'Artigianato di Bolzano; Aylin Gel - Associazione turca - ESSIAD

 

Tavola Rotonda con le aziende e gli enti certificatori
Bureau Veritas - IMQ - Rivoira - Honeywell - Carel - Embraco - Daikin - Testo - Wigam