CERTIFICAZIONE ITALIANA TERMICA
(secondo norma UNI 11554)

La certificazione dei tecnici del Caldo

 

Bergamo, 18-19-20 settembre 2017
(2 giorni di corso + 1 giorno di esame) 

 

Certificazione Italiana Termica CIT è una certificazione volontaria

dei tecnici del caldo, secondo norma UNI 11554,

per chi opera sugli impianti termici  a gas.

 

Centro Studi Galileo, come sempre in prima linea nel rispondere alle esigenze di formazione e alle certificazioni richieste dalle normative e dal mercato, in collaborazione con ente certificatore, propone la giornata di esame finalizzata all’ottenimento di tale Certificazione volontaria secondo norma UNI 11554, e la formazione necessaria per poterla affrontare.

 

 

 

La normativa UNI 11554, elaborata sotto la competenza del CIG, Comitato Italiano Gas, si riferisce a: “Attività professionali non regolamentate -  Figure professionali operanti sugli impianti a gas di tipo civile alimentati da reti di distribuzione – Requisiti di conoscenza, abilità e competenza”.

La norma riguarda gli operatori di settore che vorranno ottenere una specifica certificazione, per l’ottenimento della quale è consigliabile seguire un percorso formativo.

 

La norma definisce i requisiti di conoscenza, abilità e competenza delle figure professionali operanti sugli impianti a gas di tipo civile alimentati da reti di distribuzione, ossia coloro che provvedono agli interventi di progettazione, installazione, rimozione, ispezione, collaudo, prova o verifica, messa in servizio, manutenzione in relazione anche ai profili specialistici: profilo A (responsabile tecnico), profilo B (installatore) e profilo c (manutentore).

 

Per quanto riguarda le portate termiche vengono definiti di primo livello gli impianti aventi apparecchi di portata termica nominale singola maggiore di 35kW o complessiva maggiore di 35kW se installati in batteria e alimentati ad una pressione maggiore di 0,5 bar.

 

Appartengono al secondo livello invece gli impianti che presentano apparecchi di portata termica nominale non maggiore di 35kW.

 

I candidati, per potersi certificare, dovranno dimostrare di possedere le conoscenze, abilità e competenze previste per lo specifico profilo professionale.

 

In particolare, l’installatore dovrà essere in grado di effettuare la realizzazione e messa in servizio degli apparecchi predisponendo la relativa documentazione. Il manutentore dovrà essere abile nella manutenzione ordinaria e straordinaria e nella compilazione della relativa documentazione. Il responsabile tecnico dovrà possedere un’esperienza dimostrabile di compilazione e firma della documentazione prevista dalla legislazione vigente in materia di impianti a gas per le attività di installazione, manutenzione, verifica/collaudo, e dovrà dimostrare di possedere le competenze necessarie per la progettazione degli impianti e la pianificazione degli interventi manutentivi.

 

E’ inoltre stata emanata la “Prassi di Riferimento UNI” (Raccomandazioni per la certificazione di terza parte secondo UNI (E01089400) – Figure professionali operanti sugli impianti a gas di tipo civile alimentati da reti di distribuzione – Requisiti di conoscenza, abilità e competenza), che sarà utile alla valutazione della conformità in relazione ai requisiti della legge relativamente alle figure professionali operanti sugli impianti a gas di tipo civile.

 

 

L’applicazione della sopra descritta norma non è obbligatoria, si tratta pertanto di una certificazione volontaria, un certificato di eccellenza per gli impiantisti termici che proprio poichè non obbligatorio, distinguerà dai concorrenti, comunicando al mercato la competenza e la professionalità degli operatori.
La certificazione UNI 11554 costituisce l'unico elemento tangibile per dimostrare al mercato il possesso delle conoscenze e competenze per installare, manutenere e progettare impianti a gas sotto i 1000 kw.
Partire immediatamente dà la possibilità di dimostrare fin da subito competenza e professionalità alla propria clientela, avvantaggiandosi rispetto alla concorrenza
così come avvenuto con successo per il Patentino Europeo Frigoristi PEF (il patentino per i tecnici del freddo che maneggiano i gas refrigeranti fluorurati).

 

L'applicazione della sopra descritta norma non è obbligatoria, anche se è possibile l'uscita nei prossimi mesi dell'obbligo di possesso di un patentino per tutti coloro che operano sugli impianti a gas di tipo civile alimentati da reti di distribuzione: manutentore, installatore e responsabile tecnico. Come sopra descritto è comunque opportuno tenere presente l'importanza di un percorso formativo e di certificazione che renderà gli operatori del settore qualificati e competenti.

 

Quota: 390 euro+iva (quota solo corso)

quota del solo esame 750 euro(+iva)  -  quota del corso + esame 930euro(+iva)

 

Gli interessati possono comunicare con la segreteria corsi del Centro Studi Galileo e ricevere maggiori informazioni inviando una mail all’indirizzo: corsi@centrogalileo.it

 

Per ulteriori informazioni scrivere a corsi@centrogalileo.it o telefonare allo 0142/452403.

 

 

Per iscrizioni e informazioni email a corsi@centrogalileo.it
oppure tel. 0142 452403 (dalle 8,30 alle 16)

 

TORNA ALLA PAGINA INIZIALE
CENTRO STUDI GALILEO

 

 

SCHEDA ISCRIZIONE da inviare a   0142 909841

 

ELENCO  CORSI

 

STRUTTURA ED ORGANIZZAZIONE CORSI

 

CARTINE

 

CONTATTI